Pdays 2018 – Comunicato di Generale Sistemi

Si è svolta lo scorso 29 e 30 Maggio 2018 la seconda edizione di Pdays - Mobilità e Sosta organizzata da AIPARK presso la Stazione Leopolda di Firenze

Dovuto un approfondimento dell’esperienza dell’evento Pdays appena concluso e che ha visto la partecipazione di Generale Sistemi con un proprio stand. I motivi di interesse sono molti ma principalmente è stato evidente l’affermarsi di un tema finora rimasto sostanzialmente a lato del mercato Parking. Parliamo della Mobilità Elettrica . Con il brand In-Presa spesso abbiamo sottolineato successi e vantaggi riguardanti lo sviluppo del settore E-Charge. Non poteva essere altrimenti., Generale Sistemi srl è infatti la società leader nelle soluzioni RFID, ANPR, RTLS, per Automatic Identification con il brand TagItalia ma anche e sempre più di EV Technologies con il brand In-Presa. Frutto della ventennale esperienza in ambito Parking, Mobility e Fleet Management, unita alla partnership con i maggiori player internazionali di settore, Generale Sistemi si distingue come realtà unica nel panorama R&D per l’innovativo mercato della EV-Charge anche integrato al Parking Management. In-Presa significa prodotti alla base dei sistemi di ricarica più diffusi e collaborazioni su una vasta gamma di progetti: EV Parking, Car & Bike Sharing, EVTaxi Fleet ecc... Un Know-How esclusivo quindi per sviluppare o dotarsi di sistemi di Ricarica Veicoli Elettrici e Controlli Automatici nelle aree Parking proiettate verso la Smart City.

L’evento Pdays si è mostrato in questa edizione un contesto assolutamente maturo ed adeguato per parlare di Green Mobility, un tema che si è decisamente mostrato prioritario a tutti i livelli del mondo parking. Dai rivenditori di sistemi ai proprietari di strutture, dai fornitori di servizi al cliente finale. L’argomento alla base di un altissima percentuale degli interventi svolti nelle molte sessioni, e nelle proposte standistiche, ha toccato direttamente, o all’interno di un più ampio discorso sulla nuova mobilità, il tema.

Di più, a dispetto della precedente edizione dove Generale Sistemi, con il brand In-Presa si trovava sostanzialmente come unico rappresentante del mondo EV, quest’anno molti gli attori propositivi nel settore. Non una concorrenza per In-Presa tutt’altro. Un azienda specializzata nel supporto ai progetti di EVmobility con la possibilità di sviluppare e customizzare le soluzioni dei propri clienti non può che guardare con positività allo sviluppo “reale” di un mercato.

Proprio questo il punto di interesse, dopo anni di progettazione quasi esclusiva nell’ambito pubblico, un ambito che comprensibilmente non può rappresentare con completezza le caratteristiche di un vero mercato autosufficiente, ai Pdays si è visto finalmente un concreto interesse del settore privato. I motivi dello sviluppo incrementale di questo tema sono vari e non possano essere oggetto di questo breve resoconto. Sicuramente importante la sempre maggior presenza delle case automobilistiche, dei loro prodotti e soprattutto degli effetti delle nuove campagne marketing nel mondo Mobilità.

Proprio il mondo Parking è quello verso la quale In-Presa ha sempre creduto e crede con ancora più convinzione a seguito della due giorni della Leopolda. Assolutamente adeguata quindi la scelta di presentare ai Pdays2018 il suo nuovo sistema Master Charge.

Frutto della sintesi appena descritta, un apparato rivoluzionario nella sua semplicità per permettere ai professionisti del mondo Parking e Multiutility di dotarsi di un sistema immediatamente installabile, totalmente adattivo con ogni dispositivo di ricarica ed in grado di operare pagamenti immediati sui propri apparati, anche sull’installato già operativo.

Soprattutto, e non poteva essere altrimenti, un dispositivo che si basa su una fondamentale innovazione ovvero la chiusura del circuito relativo alla ricarica nei parcheggi in struttura all’interno di sistema di gestione presente. Un sistema basato su concetti chiari: SEMPLICITA’ e SOSTENIBILITA’ ECONOMICA.

Due concetti davvero “innovativi” per questo settore, in controtendenza a soluzioni complesse e comunque ancora non efficacemente interoperabili e contraddistinte da un automatizzazione spinta troppo spesso al limite. Generale Sistemi può vantare di aver superato da tempo l’entusiasmo verso sistemi complessi e scomodi verso l’utente finale a favore di una vision che se pur a favore della smaterializzazione del Ticketing - argomento molto sentito durante la due giorni - comprende ancora quanto sia importante favorire l’ancora stragrande maggioranza dell’utenza parcheggi affezionata all’uso del ticket per il proprio pagamento. Master Charge, che sarà presentato in tutte le sue molteplici e modulari funzionalità a breve attraverso i canali dedicati - ha quindi rappresentato l’ennesima innovazione all’interno di una due giorni, come detto, di assoluto interesse a livello di Smart City.

Un progetto di valorizzazione delle aree parking private e pubbliche in grado di dare una corretta sostenibilità a tale mercato. L’aspetto innovativo ed economicamente gratificante del progetto esposto, in gran parte controcorrente rispetto alla divulgazione in tema di ricarica veicoli elettrici, ha generato un importante serie di rapporti con delegati e visitatori.

Lo stand di Generale Sistemi ha visto ovviamente la presenza dei sistemi di identificazione automatica e controllo accessi di TagMaster\City Sync. Quindi dell’integrazione tra i noti prodotti Rfid della multinazionale svedese e le più recenti soluzioni di LPR\ANPR. Soluzioni che fanno oramai parte degli obbiettivi irrinunciabili per ogni attore di rilievo nel settore Parking.

Generale soddisfazione perciò per l’esito del Pdays 2018, che non ha caso è stato definito dalla stampa specializzata un evento nel quale per quanto riguarda Sosta e Smart Mobility “la porta verso il cambiamento è già aperta”.