Convegno Auto Elettrica Italiana

Due gli obiettivi principali del Convegno dal titolo "L'auto elettrica italiana", organizzato dalla Scame Parre S.P.A.: diffondere la conoscenza in materia, ancora piuttosto scarsa anche tra gli addetti ai lavori e recepire le esigenze degli attori principali, costruttori, installatori e utilizzatori.

Gli argomenti sui quali Scame lavora da tempo e dove ha sviluppato un'esperienza importante sono i sistemi di connessione, le stazioni di ricarica e i sistemi di comunicazione, dove per sistemi di comunicazione si intende il dialogo tra veicolo e infrastrutture di ricarica e tra infrastrutture e rete di gestione, con tutto il tema della Smart Grid, la rete "intelligente" per la distribuzione dell'energia elettrica.

Interessanti considerazioni hanno riguardato la necessità di standardizzazione per la connessione dal lato infrastruttura, per questioni di interoperabilità nei diversi Paesi e per ottimizzare gli investimenti in infrastrutture. Diverso è il discorso dal lato veicolo, dove non c'è ragione di arrivare ad un unico standard, ma va lasciata la scelta ai costruttori di automobili; qui sono stati portati esempi relativi alla case costruttrici giapponesi e americane che hanno sviluppato diversi modelli di auto elettrica, dimostrando di credere molto alla e-mobility.

Proprio sul tema di infrastrutture e gestione della rete di erogazione di energia elettrica si è soffermato Adolfo Deltodesco CEO di Generale Sistemi partner toscano di Scame con un'esperienza pluriennale in tema di automatizzazione del controllo accessi ai sistemi di veicoli e persone.

"Le strutture di ricarica vanno posizionate in luoghi strategici - ha affermato DelTodesco - dove sono previste soste prolungate che consentono la ricarica dei veicoli e dove è possibile una gestione controllata, facilitata da una rete che connette le colonnine di ricarica ad un web".

L'utente viene identificato tramite un tag che può essere inserito direttamente nel connettore o su una tessera personale da far leggere alla colonnina di ricarica per accedere al servizio.

"Il futuro è degli oggetti comunicanti - ha concluso DelTodesco - e il focus della ns. azienda è il sistema, dove tutti i punti sono in collegamento".

Parre, Scame HQ, Aprile 2011

More about:
Maggiori informazioni